CONCERTO DI NATALE A CURA DELLA CORALE POLIFONICA

CONCERTO DI NATALE A CURA DELLA CORALE POLIFONICA

21/12/2019

Il 26 dicembre alle ore 21.15 nella Chiesa SS. Giovanni Paolo II e Madre Teresa di Calcutta lo spirito natalizio invaderà la città di Porto SantElpidio con il tradizionale concerto di Natale, giunto quest’anno alla diciassettesima edizione, a cura della Corale Polifonica Città di Porto Sant’Elpidio.
Un evento divenuto, negli anni, un appuntamento immancabile, che vanta il patrocinio del Comune di Porto Sant’Elpidio e dell’ ARCOM (Associazione Regionale Cori Marchigiani) e che vede la partecipazione dei cori junior e giovanile “le voci dell’Unisono”.
Il concerto sarà accompagnato da una compagine strumentale di cinque persone : il quartetto d’archi “l’eclairé”. Alle tastiere (clavicembalo /organo) ci sarà il maestro Bartolomeo Ortuso mentre a dirigere il coro sarà il maestro Sauro Argalia.
Il concerto sarà suddiviso in due tempi: la prima parte dedicata alla musica sacra del periodo barocco e la seconda parte dedicata ai brani classici natalizi fino a quelli più contemporanei dei giorni nostri, i due tempi dello spettacolo saranno scanditi da un intermezzo dei cori Junior e Giovanile “Le voci dell’Unisono” che si esibiranno con brani natalizi.
La parte conclusiva dello spettacolo prevede dei brani a cori riuniti per un totale di oltre 50 coristi che sicuramente non mancheranno di sorprendere ed entusiasmare il pubblico presente.
“L’evento, ad ingresso libero, – spiega l’Assessore alla cultura Luca Piermartiri – è inserito nel calendario delle manifestazioni natalizie ed essendo itinerante ogni anno fa tappa in una delle chiese cittadine. Quest’anno tocca alla chiesa di Marina Picena e sono certo che come gli scorsi anni vedrà la partecipazione di un folto pubblico. Ringrazio gli organizzatori che ogni anno regalano alla città un concerto di elevata caratura: La corale polifonica città di Porto Sant’Elpidio, il Coro “le voci dell’unisono” ed il quartetto l’eclaire che lo scorso ottobre si è anche esibito a villa Baruchello in occasione della festa di Halloween”.

 

Condividi